LA STAR

Norma Jeane Mortenson, alias Marilyn Monroe, nasce il 1° giugno 1926 a Los Angeles ed è battezzata con il nome di Norma Jeane Baker. Poche settimane dopo la nascita, la madre decide di darla in affidamento. Norma Jeane trascorre tutti gli anni fino all’adolescenza presso famiglie affidatarie, con pesanti conseguenze emotive che la portano a percepire la propria vita priva di vero amore.

A Hollywood, la bambina infelice trova rifugio nel mondo del cinema. Nasce in lei il desiderio di diventare attrice e scopre il suo idolo Jean Harlow, l’attrice più celebrata della Hollywood degli anni Trenta. Grace Goddard, amica della madre biologica e, successivamente, sua tutrice, incoraggia fortemente i suoi sogni di attrice.

Con l’inizio della pubertà la sua vita cambia improvvisamente. Norma Jeane scopre per la prima volta il proprio carisma e l’effetto che suscita nelle persone che la circondano e, soprattutto, impara a usare con grande sicurezza i propri attributi
femminili sviluppatisi precocemente.

LA DONNA

Prende sempre più le distanze dal ruolo di sex symbol che le è stato imposto in passato, e che lei stessa ha consapevolmente utilizzato, per interpretare i ruoli che desidera. Con la sua casa cinematografica, produce e interpreta Fermata d’autobus (1956) e Il principe e la ballerina (1957). Per la sua interpretazione in queste produzioni riceve premi cinematografici internazionali e una candidatura per il Golden Globe. Infine per il ruolo di protagonista nel suo film successivo, il classico A qualcuno piace caldo, riceve il Golden Globe Award nella categoria ‘Migliore attrice del 1959 in una commedia‘.

Nel marzo 1962 le viene conferito il secondo Golden Globe Award, questa volta nella categoria ‘Attrice cinematografica preferita del 1961’. Lo stesso anno riceve la prestigiosa proposta di cantare per il Presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy al Madison Square Garden di New York ed è introdotta nelle alte sfere della società. La canzone di compleanno, praticamente sussurrata, alimenta le voci di una relazione tra il Presidente e l’attrice che non sono mai state confermate.